VINI

 

L’umanità che scopre il piacere del cibo, non può che scoprire insieme il piacere del vino. Il mio è un pensiero da appassionato, che si traduce nella mia Carta nel desiderio di condividere le infinite possibilità di abbinare i miei piatti a piccole grandi bottiglie.
Mi piacciono i vignaioli indipendenti, contadini come anch’io potrei essere, artigiani come anche io sono, irriducibili nella passione e nel rispetto per ciò che di più buono la natura ci offre: proprio il vino è, senza dubbio alcuno, uno dei modi in cui da sempre l’uomo ha cercato di catturarne l’essenza e di conservarla, per trarne il godimento del gusto.
E siccome ognuno lo fa a modo proprio, mi piace pensare alla mia cantina come al grande libro dei miei racconti preferiti su persone, stagioni e territori: dentro ci troverete vini da ogni parte d’Europa, moltissimi siciliani innanzitutto, perché spesso ho il privilegio di conoscere personalmente chi li ha fatti e di pensare insieme a loro a come farveli gustare nel modo migliore.